Apple vuole rendere Siri culturalmente preparata

Apple vuole rendere Siri culturalmente preparata

Apple è alla ricerca di un esperto che possa rendere Siri culturalmente preparata, ovvero in grado di comprendere gli eventi umani non-tradizionali.

Apple vuole ampliare le funzioni di Siri, affinché la voce degli iDevice possa comprendere tutti gli eventi culturali umani non necessariamente legati a ricorrenze specifiche. È quanto si apprende da un annuncio di lavoro pubblicato da Cupertino, pensato per cercare un “Siri Event Maven”, un esperto che funga da vero e proprio assistente per la stessa Siri.

La figura professionale richiesta dovrà essere in grado di assicurarsi Siri sia sempre aggiornata sugli eventi culturali umani, in particolare quelli “non-tradizionali”: happening, mostre, concerti, trend e tendenze. L’esperto lavorerà fianco a fianco con gli ingegneri Apple affinché l’assistente vocale possa acquisire una “consapevolezza culturale strategia”, per la comprensione dello “zeitgeist collettivo”.

In particolare, il gruppo californiano ha manifestato il desiderio Siri possa allertare gli utenti dell’esistenza di eventi improvvisi, come manifestazioni o flashmob, ma anche di ricorrenze nate spontaneamente sulla rete: lo Star Wars Day, ad esempio, il Pride e molto altro ancora.

 Allo stesso modo, il candidato ideale dovrà assicurarsi che l’assistente vocale sia in gradi di comprendere i riferimenti culturali dal parlato degli utenti, affinché possa effettuare corrette ricerche in rete o, ancora, cogliere l’ironia del possessore. Un lavoro di profonda di ricerca, in altre parole, poiché questi tipi di eventi nascono in modo del tutto repentino e spontaneo, alimentati anche dalla forza comunicativa dei social network, spesso esaurendosi con altrettanta velocità.

Non è dato sapere quando Siri, e di conseguenza i dispositivi abilitati targati mela morsicata, verrà aggiornata con queste nuove funzionalità. Certamente servirà del tempo, sia da dedicare alla ricerca che allo sviluppo dell’apposita intelligenza artificiale, perciò difficilmente le nuove opzioni verranno incluse nel rilascio finale di iOS 11. Non si esclude, tuttavia, vi possa essere un aggiornamento in itinere o, ancora, una piena integrazione a partire dal prossimo iOS 12, il sistema operativo mobile che verrà lanciato probabilmente nel 2018.


Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma solo di tipo tecnico di terze parti. Proseguendo la navigazione, si accetta implicitamente la Cookie Policy maggiori informazioni

Il sito socialmediamanagersiracusa.it fa uso di cookie e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l’esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni dettagliate sull’uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati e su come gestirli.

Definizioni
I cookie sono brevi frammenti di testo (lettere e/o numeri) che permettono al server web di memorizzare sul client (il browser) informazioni da riutilizzare nel corso della medesima visita al sito (cookie di sessione) o in seguito, anche a distanza di giorni (cookie persistenti). I cookie vengono memorizzati, in base alle preferenze dell’utente, dal singolo browser sullo specifico dispositivo utilizzato (computer, tablet, smartphone).

Tecnologie similari, come, ad esempio, web beacon, GIF trasparenti e tutte le forme di storage locale introdotte con HTML5, sono utilizzabili per raccogliere informazioni sul comportamento dell’utente e sull’utilizzo dei servizi.

Nel seguito di questo documento faremo riferimento ai cookie e a tutte le tecnologie similari utilizzando semplicemente il termine “cookie”.

Tipologie di cookie
In base alle caratteristiche e all’utilizzo dei cookie possiamo distinguere diverse categorie: Cookie strettamente necessari o di funzionalità. Si tratta di cookie indispensabili per il corretto funzionamento dei siti e sono utilizzati per gestire il login e l’accesso alle funzioni riservate del sito, oppure per ricordare preferenze di utilizzo, quali la lingua dell’utente o altre preferenze espresse. La durata può essere limitata alla sessione di lavoro (chiuso il browser vengono cancellati), oppure essere più lunga (con scadenza fissa o dopo un certo numero di giorni). Servono a riconoscere, per tale limitato periodo, il computer del visitatore – attraverso un codice alfa-numerico generato alla prima sessione di accesso – in modo da riproporgli le sessioni di lavoro precedenti, come, a titolo di esempio, la funzione di memorizzazione di una password. La loro disattivazione compromette l’utilizzo dei relativi servizi.
Cookie di profilazione. Si tratta di cookie permanenti utilizzati per identificare (in modo anonimo e non) le preferenze dell’utente e migliorare la sua esperienza di navigazione. I siti AlmaLaurea non utilizzano cookie di questo tipo.
Cookie di analisi e prestazioni. Sono cookie utilizzati per raccogliere e analizzare il traffico e l’utilizzo del sito in modo anonimo. Questi cookie, pur senza identificare l’utente, consentono, per esempio, di rilevare se il medesimo utente torna a collegarsi in momenti diversi. Permettono inoltre di monitorare il sistema e migliorarne le prestazioni e l’usabilità. La disattivazione di tali cookie può essere eseguita senza alcuna perdita di funzionalità.

Cookie di terze parti
Visitando un sito web si possono ricevere cookie sia dal sito visitato (“proprietari”), sia da siti gestiti da altre organizzazioni (“terze parti”). Un esempio notevole è rappresentato dalla presenza dei “social plugin” per Facebook, Twitter, Google+ e LinkedIn. Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L’utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network.

La presenza di questi plugin comporta la trasmissione di cookie da e verso tutti i siti gestiti da terze parti. La gestione delle informazioni raccolte da “terze parti” è disciplinata dalle relative informative cui si prega di fare riferimento. Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.

Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.


Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security.


Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/


Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/


Google Analytics
Questo sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie). Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo dei siti web (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.

Per ulteriori informazioni, si rinvia a https://www.google.it/policies/privacy/partners/

L’utente può disabilitare in modo selettivo l’azione di Google Analytics installando sul proprio browser la componente di opt-out fornito da Google.
Per disabilitare l’azione di Google Analytics, si rinvia a https://tools.google.com/dlpage/gaoptout

Chiudi